martedì 5 marzo 2013

Trova la sua tesi di laurea nella spazzatura a pochi giorni dalla discussione.

-->
Ho trattato più volte sulla mia pagina il problema delle tesi, che tra i vari problemi delle università e dell'istruzione in generale non è da sottovalutare. Questa volta è successo a Salerno ma credo possa accadere ovunque. Tratto ogni notizia in modo personale perché questo è un blog e quindi vi espongo qui il mio pensiero.

Scrivere una tesi è un lavoro duro, molto duro. Viviamo in un paese in cui paradossalmente si è costretti a scrivere, nella maggior parte degli atenei, due tesi una per la triennale una per la specialistica.
Alcuni di voi non ci sono arrivati ancora quindi cercherò di farvi capire in poche parole cosa vuol dire scrivere una tesi: GIRAMENTI DI COGLIONI OGNI GIORNO.

Scrivere una tesi non è come studiare per un esame. Nella maggior parte dei casi devi cercarti tu il materiale, devi andare "a caccia", scendere a compromessi con librerie e biblioteche. Personalmente sarei andato a letto con un'anziana settantenne per risparmiarmi lo stress immane di soddisfare i capricci del mio relatore. Eh già, perché se sbagli a scegliere relatori SONO CAZZI AMARI. Alcuni non hanno tempo di seguirti e ti appioppano un assistente che spesso non ha a sua volta tempo di seguirti. E allora chi cavolo mi segue? Insomma scrivere la tesi non è una passeggiata.
Se dopo tutto il travaglio di mesi e soldi spesi, trovi il tuo lavoro gettato nella spazzatura, beh allora permettetemi di essere francese : mavafangul va. Ogni copia di tesi buttata rappresenta soldi, fatica e impegno ridotti a carta straccia.

Ah dimenticavo questo è sicuramente uno dei motivi per cui si diventa :Studenti in crisi.

-->

3 commenti:

  1. Potreste spiegare meglio cos'è accaduto anzichè parlare di come si fa una tesi... :) Altrimenti cambiate titolo all'articolo...

    RispondiElimina
  2. Concordo con Edoardo........

    RispondiElimina
  3. "Viviamo in un paese in cui paradossalmente si è costretti a scrivere, nella maggior parte degli atenei, due tesi una per la triennale una per la specialistica.". Paradossalmente viviamo in un paese che ti investe del titolo di dottore alla prima tesina, in genere 35 pagine di aria fritta.

    RispondiElimina